Corso di Tecniche di Interrogatorio e Rilevazione della Menzogna

€180,00
€ 108,00
(Iscrizione entro e non oltre il 15 Gennaio 2019)

Il corso offre un programma di formazione relativo ai metodi non coercitivi di assunzione di informazioni che si espletano nell’ intervista e nell’interrogatorio, attraverso l’uso dell’empatia, dell’analisi comportamentale, della comprensione, della logica, della razionalizzazione e dell’analisi fattuale, fornendo una preparazione teorico-pratica ed etico-professionale atta alla costruzione di una competenza specialistica e funzionale ai diversi contesti di riferimento in cui i vari professionisti forensi sono chiamati ad intervenire.

Esaurito

Categoria:

Descrizione

Le tecniche insegnate si basano sul modello degli steps di un colloquio, sviluppato in ambiente americano negli ultimi vent’anni ed ancora poco conosciute in ambito Europeo. Questo nuovo programma di formazione si compone di 2 fasi: la prima si concentra sulle modalità di conduzione più efficienti ed efficaci di un colloquio investigativo (sia esso non accusatorio che accusatorio) e sull’analisi della credibilità delle informazioni sviluppate durante l’intervista comportamentale (BAI). La seconda fase implica l’uso degli steps di persuasione positiva atti a motivare un soggetto a voler dire la verità riguardo le informazioni percepite, dallo stesso, come incriminanti.

Questo approccio è applicabile in qualsiasi area d’ indagine forense in cui gli operatori vengano chiamati ad intervenire, sulla base di un ormai sempre più imprescindibile approccio multidisciplinare ed interdisciplinare richiesto implicitamente anche dalle innovazioni apportate dalla legislazione

Le tematiche affrontate durante il corso, si possono raggruppare in 3 aree generali:

    1. Analisi dei canali comunicativi umani: verbale, paraverbale e non verbale. Esame delle macroespressioni e microespressioni facciali. Modalità di costruzione di un rapporto empatico e di una comunicazione efficace

     

    1. Differenziazione tra interrogatorio ed intervista e sviluppo di tecniche che valutino approfonditamente il comportamento di un soggetto, al fine di ottenere informazioni in modo non coercitivo da persone informate dei fatti, testimoni, vittime, sospettati, i quali potrebbero mostrarsi ostili o riluttanti durante dichiarazioni formali, deposizioni e testimonianze. In particolare, si analizzeranno le caratteristiche di un intervistatore efficiente, gli obiettivi del processo dell’intervista e dell’interrogatorio, la costruzione di una stanza efficiente ai propri scopi, gli steps del colloquio finalizzati ad una corretta persuasione positiva tridimensionale (anche con una terza parte presente)

     

    1. Discernimento tra verità e menzogna. Più specificatamente, gli argomenti trattati in questa seconda area di studio si esplicitano in: Analisi comportamentale dei sintomi – valutazione della credibilità delle informazioni fornite dal soggetto durante l’intervista. – Analisi dei sintomi comportamentali. – Fattori endogeni ed esogeni influenzanti il comportamento di un soggetto – Le regole da seguire nel valutare il comportamento di un soggetto – Il modello comportamentale dell’individuo sincero – Il modello comportamentale dell’individuo menzognero – Analisi fattuale – Pianificazione dell’intervista –tecniche di cross examination processuale

Programma  

  • Le modalità della comunicazione umana: canale verbale, paraverbale e non verbale
  • Il linguaggio del corpo e le microespressioni facciali.
  • Effetto Brokaw ed Effetto Otello.
  • Basi fondamentali dell’interrogatorio: Beahviour Analysis ed empatia
  • Differenza tra interrogatorio ed intervista
  • La stanza dell’interrogatorio
  • Profilo dell’intervistatore di successo
  • La capacità di porre le domande
  • Atteggiamento comportamentale sincero del sospettato durante l’interrogatorio
  • Atteggiamento comportamentale menzognero del sospettato durante l’interrogatorio
  • Segnali verbali, paraverbali e non verbali indicativi di verità o inganno
  • Domande empatiche, efficaci e persuasive
  • Modalità di risposta indicanti ansia, menzogna o verità
  • I nove steps dell’interrogatorio:
  1. Confronto positivo diretto
  2. Sviluppo dell’argomento
  3. Gestione della negazione
  4. Superamento delle obiezioni
  5. Ottenimento e conservazione dell’attenzione del sospettato
  6. Manipolazione dell’umore e dell’atteggiamento passivo del sospettato
  7. Presentazione di una domanda alternativa-in caso di interrogatorio (domanda esca)
  8. Ottenimento dei dettagli circa il reato dal sospettato o dal testimone
  9. Conversione della confessione orale (o delle s. i.) in forma scritta
  • La selezione delle domande nell’investigazione di un caso di abuso fisico
  • cross examination processuale

Discussione e visione di Casi reali

Destinatari del corso

    • Appartenenti alle Forze dell’ordine e militari
    • Professionisti nel settore della sicurezza e dell’investigazione privata
    • Studenti e laureati in Psicologia, Giurisprudenza, Sociologia, Scienze dell’Investigazione, Criminologia, Medicina, Scienze Politiche, Servizi sociali.
    • Altre professioni su richiesta

Attivata la procedura di richiesta di crediti formativi per avvocati

Date del corso

Sabato 09 e Domenica 10 Febbraio 2019
Dalle ore 10:00 alle 18:00 (con pausa pranzo)

Sede del corso
sala meeting Hotel Victoria, via Piave 142 Pescara

Evento accreditato con l’Ordine degli Avvocati di Pescara con rilascio di 8 cf

Possibilità di iscrizione sul foglio matricolare per gli appartenenti delle Forze di Polizia

Docente del corso

Dott.ssa Rossella Di Carmine: Psicologa Clinica specializzata in Criminologia, Criminal Profiling, Tecniche di Interrogatorio e Rilevazione della Menzogna (certificazione americana J.&R). Docente di Criminologia e Psicologia in numerosi Master e Corsi di formazione Universitari e Privati. Consulente Tecnico in Casi giudiziari. Docente in corsi di aggiornamento e seminari per le Forze dell’Ordine. Direttore del REA – International Institute of Criminology, Security and Forensic Sciences.

Avv. Luigi Peluso: Avvocato Penalista e Civilista del Foro di Pescara.Docente in corsi di Alta Formazione e Master in Criminologia e Scienze Forensi. Membro onorario e collaboratore del REA International Institute of Criminology, security and Forensic Sciences.

quota d’iscrizione

180 euro (Iva compresa)

Attivata la procedura di richiesta di crediti formativi per avvocati

Agevolazioni

Iscritti entro e non oltre il 15 Gennaio : sconto del 40% (costo finale: 108,00 euro Iva compresa)

Forze dell’Ordine: sconto del 50% (costo finale: 90,00 euro Iva compresa)
NB: sono compresi in tale categoria gli appartenenti di: Polizia Di Stato, Carabinieri, Polizia Municipale, Corpo di Polizia Penitenziaria, Guardia Di Finanza, Polizia Locale e Provinciale, Vigili del Fuoco, Volontari della Polizia Ambientale, Esercito Italiano, Marina Militare, Aeronautica Militare ed altri corpi affini.

Appartenenti al SAP: sconto del 60% (costo finale 72,00 euro Iva compresa)

Appartenenti alla FISA: sconto del 60% (costo finale 72,00 euro Iva compresa)

Gruppi di 2 o più persone: sconto del 40%  (costo finale a persona: 108,00 euro IVA compresa)

Partecipanti a precedenti corsi del Rea: sconto del 10% (cumulabile con le altre offerte)

 

Le promozioni non sono tra loro cumulabili, tranne per lo sconto a coloro che hanno già partecipato ad uno dei nostri corsi

Modalità di iscrizione

Per le iscrizioni al corso è necessario seguire la procedura guidata, compilare tutti i campi, ed effettuare il pagamento dell’importo calcolato.

Per coloro che sceglieranno l’opzione Bonifico, dal momento dell’invio dei propri dati avranno 4 gg di tempo per effettuare il pagamento

 

Pagamenti accettati:

Carta di credito

Paypal

Bonifico Bancario intestato a:  Rea International Institute of Criminology, Security and Forensic Sciences  Coordinate Bancarie: IT89 P054 2415 4100 0000 1000 444

In caso di rinuncia di partecipazione al corso, per le disdette pervenute entro e non oltre il 15 Gennaio 2019, il pagamento sarà rimborsato per intero Per disdette oltre la data prestabilita, sarà trattenuto il 20% della somma versata. In caso di impossibilità del corsista a partecipare all’evento per sopraggiunta malattia o impegni lavorativi inderogabili ( DA CERTIFICARE TRAMITE INVIO DI DOCUMENTAZIONE), la quota versata potrà essere fruibile per un successivo weekend di formazione di pari costo.